PLC1 - Programmazione base del PLC

Descrizione corso

Descrizione

Il corso fornisce le basi per programmare PLC SIEMENS serie Simatic S7-300 (con accenni alla serie S7-400) e S7-1200 (con accenni alla serie S7-1500), realizzare e manutenere programmi di bassa e media complessità con gli ambienti di programmazione più comuni in particolare SIEMENS Step7 Simatic Manager e SIEMENS Simatic Step7 TIA Portal . Apporta conoscenze per configurare, mettere in servizio e diagnosticare applicazioni su PLC. È' indirizzato ai diplomati nelle discipline dell’informatica, dell’elettronica, dell’elettrotecnica e dell’impiantistica industriale che desiderino lavorare nel settore dell’automazione industriale.

Obiettivo

Le tematiche che affronteremo nel corso comprendono la gestione, studio e realizzazione di circuiti di controllo. Tratteremo ogni argomento a livello teorico e pratico dedicando ampio spazio al debug, alla manutenzione ed allo sviluppo di applicazioni concrete. Le lezioni teoriche saranno supportate con esercizi ed esempi svolti. Il corso permette di conoscere e manutenere l’hardware e il software di PLC, nelle sue configurazioni più usuali, negli ambiti dell’automazione civile ed industriale. Al termine del corso, potremo comprendere programmi già svolti e modificarli, per correggere malfunzionamenti o adattarli a nuove esigenze, integrando parti sviluppate ex novo sulla base di specifiche di dettaglio. Coordinatore: Dott. Ing. Fabio Casadei Responsabile Automazione Tecnoace S.r.l.

Moduli Formativi

Lezione 1

  • Test d’ingresso (5 domande di ripasso su concetti generali legati a sistemi di controllo)
  • Modalità di funzionamento del PLC
  • Il principio di funzionamento del PLC: il ciclo di scansione
  • Le immagini di processo degli ingressi e delle uscite
  • Le possibilità di diagnostica on-line di un PLC
  • Realizzazione di funzioni logiche a relè: esercizi
  • Istruzioni di set e reset
  • Rilevatori di fronte di salita e di discesa
  • Creazione di un progetto
  • Struttura di un progetto per PLC: configurazione, tabella dei simboli, programma
  • La memoria della CPU della serie SIEMENS S7-300
  • Download verso il PLC
  • Upload da PLC
  • Strumenti di debug
  • Tabella di controllo e forzamento di variabili
  • Editing del programma
  • Visualizzazione del programma in linguaggio testuale (AWL), a contatti (KOP) e a blocchi funzionali (FUP)
  • Variabili interne di memorizzazione (merker) e loro uso (tabella dei simboli e programma)

 

Lezione 2

  • Tabella di controllo e forzamento di variabili
  • Le memorie di un PLC
  • Allocazione di memoria
  • Le memorie "merker"
  • Memorie ritentive
  • "Merker" speciali
  • Concetti di informatica: tipi di dati
  • Tipi di dati complessi
  • Puntatori ad aree di memoria
  • Logiche a relè temporizzate: il temporizzatore
  • Timer
  • Uso dei timer
  • Formato del tempo nei più comuni PLC
  • I contatori
  • Memorie locali e blocchi dati
  • Merker speciali
  • Contatti di rilevazione del fronte
  • Logiche di start- stop di unn motore: incastro di pulsanti, interblocchi
  • Logiche di allarme
  • Subroutine e relativo uso
  • Subroutine per le variabili di appoggio degli ingressi
  • Logiche a bit: bobine di set e reset
  • Logiche di start- stop e di allarme
  • Avvio e arresto di un motore con SET e RESET

 

Lezione 3

  • Blocchi organizzativi
  • Il blocco organizzativo OB1 in S7 Simatic Manager
  • Il blocco organizzativo OB100 in S7 Simatic Manager
  • Il concetto di interruzione (interrupt)
  • Blocchi organizzativi per la gestione di interrupt
  • Uso di interrupt nei PLC
  • Blocchi organizzativi speciali
  • Cenni alla programmazione strutturata
  • Accenni alle funzioni e ai blocchi funzionali
  • Esempi di programmi con blocchi organizzativi
  • Esempi di programmazione strutturata
  • Logiche di start-stop di attuatori elettrici/motori: esempi di programmazione

 

Lezione 4

  • Quantizzazione e campionatura di un segnale
  • Trasformazione di un segnale da analogico a digitale
  • Trasformazione di un segnale da digitale ad analogico
  • L’approccio secondo i PLC: ingressi analogici e uscite analogiche
  • Trattamento dei segnali analogici: risoluzione, escursione, interfacciamento PLC
  • Dal valore letto alla grandezza in unità industriali
  • I moduli di ingresso analogico
  • I moduli di uscita analogica
  • Tipologie di segnale: corrente, tensione
  • Lo standard 4-20mA
  • L’encoder, il modulo encoder
  • Esempi di comparazione
  • Esercizi su realizzazione di sistemi di controllo a PLC
  • Filtri per i contatti di ingresso
  • Avvio e arresto motore con filtri per gli ingressi
  • Rilevatore di fronte positivo e negativo
  • Avvio Arresto motore con logica anti incastro
  • Il modulo controllo assi
  • I moduli di comunicazione
  • Cenni ai sistemi distribuiti

 

Lezione 5

  • Comando di avvio antinfortunistico
  • Logiche di sicurezza
  • Dispositivi di sicurezza
  • Operatori di confronto
  • Operazioni logiche a parola, scorrimento, rotazione, lo shift register come supporto alla programmazione di sequenze
  • Le istruzioni elementari
  • Le istruzioni condizionali elementari
  • Il concetto di sottoprogramma
  • Latch, flip-flop
  • Reset sincroni e asincrono
  • Registro
  • Contatore
  • Multiplexer
  • Comparatore
  • Sommatore
  • Moltiplicatore
  • Esempio di un sistema conta-pezzi
  • Esempi pratici di logiche di automazione
  • La funzione FC1: esempio

Dati corso

Nome corso
Programmazione base del PLC
Codice corso
PLC1
Sede
C.E.A.R.
Palazzo CSMT
Via Branze, 45
25123 Brescia BS
Durata
40 ore, 5 lezioni da 8 ore ciascuna. 9: 00- 18:00
Frequenza minima
75%
Prossimi corsi:
Nessun corso programmato.
 Per maggiori informazioni scrivici

 

Requisiti

Titolo richiesto
Diploma
Prerequisiti
Per accedere è consigliabile aver seguito il corso di "Sistemi di controllo industriale" o avere conoscenze equivalenti.

Attestato

Tipo attestato
Attestato di profitto
Esame finale
Si

 

Richiedi informazioni:

Cliccando sul pulsante "Invia" autorizzo Cearformazione a mantenere nella propria banca dati i dati da me spontaneamente forniti e ad inviarmi materiale inerente la propria attività e i prodotti commercializzati, nel rispetto del d.l.n° 196/2003 "Tutela della Privacy".

Questo sito fa uso di cookie. Continuando a navigare ne accetterai l'utilizzo.